SEI IN > VIVERE FASANO >

Antonio Scianaro chiede la convocazione di un consiglio comunale monotematico sulla Sanità.

3' di lettura
468

Il consigliere comunale Antonio Scianaro, in rappresentanza del gruppo Fratelli d'Italia, Circoli Nuova Fasano e Movimento in Comune, insieme ai consiglieri comunali di minoranza, torna sull’argomento Sanità e chiede la convocazione di un consiglio comunale monotematico.

“A seguito di innumerevoli sollecitazioni da parte dei concittadini che quotidianamente e ormai da troppo tempo subiscono i disservizi della nostra sanità territoriale, giorno 30 gennaio u.s. ho depositato, a mia firma e di altri 7 colleghi di opposizione, una richiesta al Presidente del Consiglio Comunale, al Sindaco e al Segretario Comunale per la convocazione di un consiglio comunale monotematico per discutere su “Assistenza sanitaria alla popolazione del Comune di Fasano nell’ambito della riorganizzazione delle
attività territoriali e riconversione ospedali dismessi secondo il Protocollo d’intesa sottoscritto in data 6 marzo 2017 tra la Regione Puglia, ASL Bari, ASL Brindisi e Comune
di Fasano””. A dichiararlo è il consigliere comunale Antonio Scianaro.

Contestualmente alla convocazione è stata richiesta la partecipazione del Direttore del Dipartimento Salute della Regione Puglia, dott. Vito Montanaro, del Direttore Generale
della ASL Bari, dott. Antonio Sanguedolce, e del Direttore Generale della ASL Brindisi, dott. Flavio Roseto, in qualità di firmatari del Protocollo siglato in data 6 marzo 2017,
unitamente al Sindaco Francesco Zaccaria per il Comune di Fasano.

I cittadini hanno bisogno di risposte e soprattutto di soluzioni perché è da tempo che a Fasano il diritto alla salute non è garantito ed i disagi arrecati alla popolazione non sono
più tollerabili.

Il silenzio assordante in questi lunghi 6 anni, della massima autorità sanitaria, nonché componente della Conferenza dei Sindaci in seno alla ASL di Brindisi, ci impone di intervenire per garantire ai cittadini i livelli essenziali di assistenza non più garantiti a seguito della chiusura del vecchio ospedale.

Per l’effetto della riconversione in P.T.A. dell’Umberto I di Fasano e per le funzioni non più assicurate dallo stesso, nel protocollo del marzo 2017, si individuava l’Ospedale San Giacomo di Monopoli, anche per distanza chilometrica, la struttura più idonea e di riferimento a soddisfare tali esigenze, estendendo anche la centralizzazione degli interventi del 118 (compatibilmente alla tipologia di codice di emergenza e in relazione alle attività specialistiche presenti), mentre continuano i disagi arrecati ai pazienti e alle famiglie fasanesi per i trasferimenti del 118 presso gli Ospedali di Brindisi e Francavilla Fontana.

Il diritto alla salute non deve avere colore politico e questo confronto vuole coinvolgere i consiglieri comunali di tutte le forze politiche per discutere, nella sede istituzionale, del
diritto alla salute e trovare soluzioni utili a garantire continua e pronta assistenza sanitaria ai nostri concittadini.

Si auspica che questa nostra iniziativa voluta insieme ai colleghi di opposizione di Forza Italia, UDC e “CON”, – conclude il consigliere Antonio Scianaro - trovi condivisione di intenti perché per noi e per la nostra Fasano quello della Salute e del rispetto del Protocollo è un obiettivo primario e dovrebbe essere di comune interesse per ogni forza politica del territorio.



Questo è un articolo pubblicato il 01-02-2023 alle 23:59 sul giornale del 02 febbraio 2023 - 468 letture






qrcode