SEI IN > VIVERE FASANO > SPETTACOLI
comunicato stampa

"Moby Dick - Il rito”, al Teatro Sociale lo spettacolo tratto dal romanzo di Herman Melville

2' di lettura
32

Al Teatro Sociale di Fasano è pronto a sbarcare “Moby Dick – Il rito”, prodotto da Officina Dinamo e Area 5, in programma domenica 21 gennaio 2024 alle ore 20.30.

L’evento è promosso dall’Associazione SenzaConfine per la rassegna “Teatro OFF” e rientra nel cartellone eventi da Katharà nell’ambito del progetto di gestione del Teatro Sociale, in collaborazione con il Teatro Pubblico Pugliese e l’Assessorato alla Cultura del Comune di Fasano. La pièce è tratta dal celebre romanzo di Herman Melville e si prefigge l’obiettivo di ampliare il concetto stesso di “contemporaneità”.

In scena Roberto Negri, che ha curato la riduzione e l’adattamento del testo, diretto da Federico Vigorito, quest’ultimo già protagonista della rassegna OFF al Teatro Sociale con i suoi tre lavori “Non è uno spettacolo per bambini”, “Lo stato delle cose” e “Sogno Reloaded”. Nel rispetto dell’autore e nell'intento di riproporne i canoni espressivi, il lavoro spazia dal teatro di narrazione alla commedia, dal teatro di figura alla pantomima e ancora oltre, verso le radici arcaiche del rito teatrale. Così il testo rivela pienamente il suo potere evocativo, verso la catarsi finale che, come nella vita, è conosciuta ma sempre sorprendente.

Attraverso Melville, attraverso l’autore della notizia, arrivano i personaggi, arrivano le risposte e insieme inizia ad emergere una forza che sembra sete; una sete inguaribile di eternità. Emerge finalmente Moby Dick, per farsi raccontare di nuovo, come un vecchio aneddoto mai abbastanza svelato, che l’Interprete, non smettendo mai i panni di se stesso, offre agli spettatori nell’intimità sacrale che solo un rito riesce a creare.

CAST

Roberto Negri: voce narrante e corpo presente
Federico Vigorito: regia, impianto scenico, disegno luci
Carolina Vecchia: assistente alla regia
Rossella Lamunni: costumi e attrezzeria
Area 5 Lab: realizzazione scene
Flavia Ferranti: organizzazione

Info e prenotazioni: 331 3459554 | 334 1144911



Questo è un comunicato stampa pubblicato il 15-01-2024 alle 12:35 sul giornale del 16 gennaio 2024 - 32 letture






qrcode